Chef Shady torna protagonista de “La prova del cuoco”

 

Giovedì 4 ottobre, il cuoco aretino sarà ancora ai fornelli della trasmissione di Elisa IsoardiNel frattempo, chef Shady è tornato dai mondiali di cous cous ospitati da San Vito Lo Capo

AREZZO – Dai mondiali di cous cous a “La prova del cuoco”, la cucina aretina gira l’Italia con chef Shady Hasbun. Il cuoco è diventato noto per la sua capacità di unire le tradizioni locali ai sapori del resto del Mediterraneo, con una continua ricerca di nuovi piatti e con un incontro tra diverse culture che sono valsi l’invito in appuntamenti di spessore nazionale e internazionale. Tra questi rientra “La prova del cuoco” di RaiUno, un programma in cui chef Shady tornerà protagonista giovedì 4 ottobre per partecipare alla sfida culinaria conclusiva che vede appassionati di cucina e professionisti sfidarsi ai fornelli divisi nelle due squadre del “Pomodoro rosso” e del “Peperone verde”. L’aretino è stato inserito nella cerchia di cuochi selezionati in tutta la penisola e inseriti nello staff di questa edizione condotta da Elisa Isoardi, dunque nei prossimi mesi sarà spesso ospite negli studi della più nota trasmissione italiana dedicata alla cucina. Due settimane fa, all’esordiò, presentò una doppia ricetta in cui ha coniugato in modo inedito specialità italiane e profumi orientali, meritando apprezzamenti per la simpatia e la capacità nello spiegare le caratteristiche e gli accostamenti di ogni ingrediente.

 

Nel frattempo, chef Shady ha archiviato la sua seconda partecipazione al Cous Cous Fest, il mondiale dedicato a questo piatto che ha visto dieci nazioni fronteggiarsi nella siciliana San Vito Lo Capo. Il cuoco ha gareggiato in rappresentanza della Palestina (la terra del padre) e, insieme al collega Manara Kalilieh, ha omaggiato le tradizioni marinaresche delle coste di Gaza con il sayyadhieh che ha unito cous cous a pesce e frutti di mare. La giuria capeggiata da Fiammetta Fadda, firma di Panorama, ha assegnato la vittoria alla Tunisia, ma chef Shady ha potuto comunque fare tesoro di un’esperienza particolarmente emozionante in virtù dell’incontro con professionisti da tutto il mondo. Per cinque giorni, infatti, ha potuto scambiare esperienze e idee con gli altri cuochi presenti, arricchendo così il proprio bagaglio professionale di nuovi sapori e nuovi saperi. A rappresentare la cucina aretina a San Vito Lo Capo hanno contribuito anche quattro alunni dell’istituto Vegni-Capezzine di Cortona che, in seguito alla vittoria del concorso nazionale “Cuochi di classe”, sono stati chiamati al Cous Cous Fest per presentare il piatto di loro creazione dei fagottini d’anguilla all’aglione, meritando i complimenti dei tanti cuochi presenti. «Al Cous Cous Fest abbiamo respirato un’atmosfera magica - commenta chef Shady. - L’evento ha espresso uno stile di “essere cuochi” ispirato ad un clima di collaborazione e di solidarietà tra professionisti di diversi Paesi intenzionati ad aumentare le reciproche competenze e a sviluppare nuove idee gastronomiche, con un coinvolgimento diretto anche degli studenti del Vegni-Capezzine. Ora riporterò queste nuove conoscenze sia nella mia cucina quotidiana, che in occasioni privilegiate come “La prova del cuoco”».

 

 

 

Uffici Stampa Egv
di Cavini Marco
333/45.35.056
ufficistampa.egv@gmail.com

 

 

Condividi
Please reload

Chef Shady Hasbun:

youtube: Chef Shady

  • Facebook Social Icon
  • Instagram_App_Large_May2016_200
  • YouTube Social  Icon

©2017 Shady Hasbun All Rights Reserved.